☆ recensioni del donkey challenge: le ciccionate nei migliori ristoranti di cagliari e della sardegna ☆ powered by seudeu.com ☆
ott 3 2010

La Stella Marina di Montecristo – Cagliari

 Scritto da Jesus | 9 commenti | Commenta

Stella Marina di Montecristo - Interni

Stella Marina di Montecristo – Interni

 

Il nome ricorda senza dubbio l’isola di Montecristo, perla dell’arcipelago toscano, non distante dalle isole d’Elba e di Pianosa, e di riflesso il celeberrimo “Conte” del romanzo di Dumas; isola che nascondeva un tesoro immenso, pronto a rendere felice e ricchissimo chiunque si fosse avventurato tra le penombre e gli anfratti delle sue grotte, per riportarlo alla luce.
E allo stesso modo, il vostro amato Jesus e il Raschione Ettore – orfani ahimè anche ‘sta volta dello stimato Dott.Ing.Marrocu, terzo Triumviro ufficiale -, si avventurano per note stradine cagliaritane, alla ricerca del loro inestimabile tesoro di gusto e sapori, in uno degli ormai ultimi Sabato dal clima quasi estivo.

E in effetti la ragione della toponomastica del locale, impegnati com’eravamo nelle nostre frenetiche attività deglutive, ci è sfuggito di interrogare al gentilissimo e disponibile personale. In particolare pensiamo che l’ottimo Sig.Giacomo avrebbe senza dubbio avuto cura di sanare la nostra curiosità, che dobbiamo nostro malgrado trattenere fino alla prossima (certa) visita al ristorante/trattoria.

Stella Montecristo - Decori

Stella Montecristo – Decori


“Trattoria” è sicuramente la dimensione concettuale che possiamo ascrivere a “La stella marina di Montecristo”. Gli ambienti sono realmente caratteristici. Una piccola (ma non troppo) sala con soffitto a volta, decorata da acquerelli in tema marinaresco; variopinti suppellettili arricchiscono, fin quasi a soffocarli, i quattro lati delle pareti: una grande tempera di un veliero tri-albero e un’infinità di cornici che immortalano il Sig.Giacomo con numerosi personalità del mondo dello sport e dello spettacolo.
Finanche una serie di libri sulla Sardegna fanno capolino su alcune cengie dei muri, improvvisate a pratiche mensole.

Stella Marina di Montecristo - Arredi

Stella Marina di Montecristo – Arredi



Esteticamente, tutto l’insieme disegna un’atmosfera che ricorda una pescheria degli anni 50/60, mentre la cordialità familiare del Sig.Giacomo rende l’ambiente conviviale e piacevole. Non abbiamo avuto modo di visitare una seconda sala (probabilmente sala vip) a noi celata da voluminosi tendaggi sottostanti un’insegna dai contorni criptici e danteschi: “OVINCI VIEN ALLEGREZZA ONDIO M’ABBUFFO”.
Confidiamo nei nostri più eruditi – o meglio istruiti nell’uso di google – lettori per sanare questa nuova carenza documentale.
Arriviamo quindi a descrivere la nostra esperienza alla “Stella Marina”. Il Sig. Giacomo ci accoglie e ci fa accomodare con gentilezza, ma subito ci svela il suo piglio pratico e sbrigativo: prima che ci fossimo seduti al tavolo (e non è una forzatura romanzata!) ci aveva già interrogato sul desiderio di iniziare il pranzo con antipasti di mare. Appena accomodati, ci aveva già consigliato e stappato una bottiglia di fresco vino bianco della casa (direi casareccio, per il gusto molto deciso) senza proporci alcuna alternativa di maggior prestigio, forse perché evidentemente, nonostante gli iPhone e il BlackBerry di Jesus, non davamo l’impressione di essere al pari di stimati funzionari regionali.

Stella Marina di Montecristo - Antipasti

Stella Marina di Montecristo – Antipasti di mare

Prima che arrivassero gli antipasti, serviti come tutte le pietanze su degli splendidi e caratteristici vassoi di sughero, avevamo già ordinato i primi piatti e prima che questi ci venissero presentati al tavolo, avevamo comandato già i secondi!
Molto probabilmente tale eccesso di efficienza, è dipeso dal (per le nostre consuetudini) anomalo numero di avventori che hanno presto invaso il locale, occupandone tutti i posti disponibili, tanto da rendere l’ambiente caldo e chiassoso, degno delle più frequentate osterie. 
Gli antipasti, lungi dall’essere abbondantissimi, sono risultati però particolarmente gustosi: seppiette e gamberoni panati, cozze e capasante gratinate e, degno di nota, un favoloso gambero (ahimè uno!) in sugo di pomodorini olio e sale, adagiato su un bianchissimo (forse perchè riutilizzato numerose volte) guscio di capasanta. Jesus, al quale il personale serbatoio mnestico ha riproposto il gusto di infantili merende, consumate con pane olio sale e pomodori, non ha potuto fare a meno di esibirsi in una lussuriosa quanto efficace scarpetta. Buonissima!

Stella Montecristo - Spaghetti alla Cernia

Stella Montecristo – Spaghetti alla Cernia


Il primo piatto suggerito e proposto  ad entrambi i Burricchi Triumviri – spaghetti al sugo di cernia – aveva per Jesus un sapore altrettanto evocativo; al primo assaggio il pensiero è volto subito ad una semplice pasta al sugo, che può cucinare una comune massaia cagliaritana, impreziosito da numerosi tocchetti di cernia e decorato in maniera semplice e rassicurante con un occhiello di verdure crude.
A dire il vero il giudizio  complessivo della portata non è stato entusiastico da parte del Raschione, la cui filosofia mangereccia può essere contraddittoriamente sintetizzata nella ricerca dei gusti particolari, lontani dalla cucina di stampo familiare. Nondimeno un più